28°RADUNO NERESINOTTO
Venezia 21 ottobre 2018

L’anno scorso, a 27° raduno concluso, parlammo di migliore edizione rispetto alle precedenti. Quello appena concluso lo supera ampiamente per riuscita e partecipazione. Di seguito descriviamo a grandi linee come si svolta l’intera giornata. Una trattazione più approfondita sarà pubblicata nel prossimo numero del Foglio “Neresine” che uscirà a febbraio 2019.
Gli arrivi dei singoli partecipanti e del gruppo della Comunità italiana di Lussino si sono succeduti con regolarità e puntualità. Nessuno ha rilevato particolari difficoltà per raggiungere la sede del raduno. Prima dell’inizio della S. Messa celebrata da Don Paolo Bellio, Flavio Asta ha commemorato la figura di Giuseppe Rocchi presidente onorario della Comunità di Neresine recentemente scomparso. Come si può notare dalle foto sotto pubblicate i banchi della cinquecentesca chiesa dedicata a S. Sebastiano erano tutti occupati dai partecipanti al raduno e dai loro ospiti che con gli addetti all’organizzazione possiamo stimare che l’evento ha visto il coinvolgimento di ben 150 persone. Il coro della Comunità italiana di Lussino “Vittorio Craglietto” diretto dalla sig.ra Monica Orlic ha seguito la S. Messa eseguendo canti appropriati accompagnati dall’organo settecentesco della chiesa suonato perfettamente dalla maestra di musica sig.ra Antonella Kunda. L’Omelia di Don Paolo ha preso spunto dalla storia biblica di Ester alla quale il celebre pittore Paolo Veronese (1528 - 1588) si era ispirato per alcuni grandi dipinti presenti sul soffitto a cassettoni della chiesa.
Terminata la S. Messa il coro della Comunità di Lussinpiccolo ha regalato ai presenti una pregevole esecuzione del “Va' pensiero” ancor più impreziosita dall’accompagnamento musicale dell’antico organo. Molti gli occhi lucidi.
Subito dopo ha avuto luogo una breve assemblea degli associati alla Comunità di Neresine in Italia e nel mondo (presente un “americano” nella persona di Mario Canaletti) per l’approvazione di alcune incombenze statutarie.. Al termine della medesima il presidente Marco Bracco ha dato avvio alla fase ufficiale del raduno iniziando col dare il benvenuto a tutti i presenti ed in particolare agli amici intervenuti da Lussinpiccolo e da Neresine. Hanno risposto al saluto il sig. Andrino Maglievaz vice presidente del consiglio comunale e delegato dal sindaco Ana Kucic a rappresentare il Comune di Lussinpiccolo, rivolgendo ai presenti parole innovative dense di significato che sono state sottolineate alla fine con un fragoroso applauso. La sig.ra Saganic presidente della Comunità degli italiani di Lussino ha a sua volta ringraziato gli organizzatori per il gentile invito rivoltogli assieme al coro a presenziare al raduno neresinotto, auspicando la volontà di continuare per il futuro a ripetere analoghi contatti in uno spirito di amicizia e di collaborazione. Infine gli onori di casa sono stati fatti dal dott. Renato Boraso assessore ai Trasporti del Comune di Venezia che nel suo intervento ha ricordato l’impegno dell’amministrazione comunale di addivenire alla posa del leone marciano che a causa degli avvenimenti bellici della Seconda Guerra Mondiale era stato rimosso dalla nicchia della torre dell’Orologio di Cherso e da allora non è stato più ricollocato al suo posto. In fine il presidente della Comunità di Neresine ha consegnato al dott. Boraso una targa che lo designa "Amico dei neresinotti 2018" con la seguente motivazione: "Per la Sua vicinanza alla Comunità di Neresine e l’interessamento spassionato verso le questioni relative agli esuli istriani, fiumani e dalmati". L'Assessore ha ringraziato commosso gli organizzatori dell'evento.
Terminati gli interventi ufficiali il prof. Francesco Trentini, storico dell’arte, ha illustrato, pur nel poco tempo a sua disposizione, le opere d’arte presenti in chiesa ed in particolar modo il ciclo pittorico di Paolo Veronese la cui tomba è presente nella chiesa medesima.
I rappresentanti della Comunità degli italiani e del Comune di Lussinpiccolo hanno offerto agli organizzatori alcuni presenti costituiti da prodotti tradizionali dell’isola di provenienza, mentre quest’ultimi hanno ricambiato offrendo loro alcuni acquerelli originali opere dell’artista greco albanese Ilir Avrami appositamente commissionate per l’occasione (successivamente suoi acquerelli di formato minore sono stati offerti a tutti gli intervenuti al raduno neresinotto).
Trasferitisi nella vicina sala da pranzo parrocchiale, egregiamente allestita dall’organizzazione volontaria posta in essere da Don Paolo, si è svolta la parte conviviale impostata su un classico menu veneziano di pesce che i 130 commensali hanno dimostrato di gradire. Durante un intermezzo del pranzo Marco Bracco e Flavio Asta hanno proceduto alla premiazione dei vincitori dell’undicesimo concorso fotografico “Neresinfotro” il cui tema quest’anno era: “Spiritualità nella natura e nei luoghi di Neresine”. La giuria ha premiato ex aequo Francesca Affatati e Gianluca Costantini (vedere le foto premiate e le altre partecipanti sull’apposita sezione). Subito dopo pranzo il coro lussignano si è esibito in alcune popolari canzoni istriane che hanno concluso piacevolmente l’incontro.

Le foto

LA SANTA MESSA NELLA CHIESA DI S. SEBASTIANO
















L'ASSEMBLEA

Andrino Maglievaz riceve un omaggio dagli organizzatori


Andrino Maglievaz saluta i presenti


L'assessore Renato Boraso consegna una targa alla sig.ra Annamaria Saganic'


Marco Bracco e Flavio Asta consegnano a Renato Boraso il riconoscimento di "Amico dei neresinotti 2018"


Massimo Affatati consegna all'assessore Boraso un'opera dell'artista Ilir Avrami


Altra opera del medesimo artista viene consegnato alla sig.ra Saganic'


La sig.ra Saganic' porge i saluti della Comunità italiana di Lussino


Il presidente Bracco al microfono con dietro i componenti al completo della Comunità di Neresine


Non poteva mancare un riconoscimento a Don Paolo parroco della parrocchia che ha ospitato il 28° raduno neresinotto


LA SALA DA PRANZO PARROCCHIALE

Veduta d'insieme


Immagini delle persone ai tavoli


































A fine pranzo simpatica esibizione del coro lussignano




Francesca Affatati e Gianluca Costantini vincitori del concorso fotografico "Neresinfoto 2018"


Le bravissime cuoche ricevono un fragoroso applauso


...e un meritato riconoscimento



Flavio ASTA
segretario responsabile e Webmaster del sito

il nostro logo   E-mail: astaf@libero.it

Via Torcello, 7 - 30175 - VE-Marghera - Italia - Tel. 041 935767 - cell. 335 6528423






torna su